Il lavoro fotografico della serie Odissey si affianca ad un’installazione  site-specific su più livelli. Il pavimento della stanza è occupato da una serie di cataste e frammenti di oggetti di differenti generi e generazioni di cui si percepiscono le forme nella penombra, mentre dislocati in vari punti spiccano dei ready-made realizzati con parti e scarti di quegli stessi oggetti rivisitati ed illuminati da piccole fonti luminose a batteria e corrente. La mostra presso Villa Sanquirico è stata curata da Olga Gambari durante la settimana del Contemporaneo 2021 a Torino.

 

Odissey Installation view 01
Odissey Installation view 02
Odissey Installation view 03
Odissey Installation view 05
Odissey Installation view 06
Odissey Installation view 07
Odissey Installation view 08
Odissey Installation view 09
Odissey Installation view 10
Odissey Installation view 11
Odissey Installation view 12